valceno Trek . it                Trekking nell'Appennino Parmense e ( poco!) oltre. 
.GPS

Home page | Escursioni Val Ceno | Escursioni Val Parma | Classiche | Gallery Foto | Sentieri CAI | GPS | Links

test anchor link test anchor link


"I monti sono maestri muti e fanno discepoli silenziosi"

(Goethe)
 

provincialgeographic.it

s

Escursioni Guidate
in Val Taro e Val Ceno

trekkingtaroceno.it

Chiesa Barigazzo

Monte Sillara

Pozzolo

Ultimo Aggiornamento
13/11/2013

 

GPS

Il Ricevitore GPS nell’attività Escursionistica.


Il sistema GPS (Global Positioning System) è articolato su 24 satelliti distribuiti in diversi piani orbitali che inviano a terra informazioni atte a calcolare la nostra posizione espressa secondo i vari sistemi di coordinate terrestri.
Per poter usufruire di questo sistema è necessario disporre di un ricevitore GPS. I satelliti sono sincronizzati tra loro per cui in base a sofisticati calcoli, basati sulle minime differenze di tempo che i vari segnali impiegano a raggiungere il ricevitore, è possibile calcolare il punto con una precisione che si aggira intorno ai cinque met
ri.

L’utilizzo di un ricevitore GPS durante l’attività escursionistica consente di disporre di una interessante serie di informazioni durante il percorso. L’unico vero limite è dato dalla necessità di “vedere” una buona parte del cielo per potersi assicurare la ricezione del massimo numero di satelliti. Canaloni incassati o boschi a densa copertura fogliare possono ridurre o rendere del tutto impossibile la ricezione. In genere sono necessari almeno quattro satelliti per ottenere una posizione sufficientemente accurata.
In condizioni ottimali ecco cosa si può ottenere da un GPS:

 

 

 

  • Le coordinate geografiche del punto in cui ci si trova (le cartine escursionistiche più recenti dispongono del reticolo UTM e risulta così più semplice stabilire con precisione la nostra posizione a partire dal dato fornito dal ricevitore)

  • La distanza percorsa

  • La quota e il dislivello effettivo percorso (solo per i ricevitori che dispongono dell’altimetro)

  • La registrazione del percorso effettuato memorizzando singoli punti a intervalli regolari (tale percorso, una volta scaricato sul PC può essere sovrapposto ad una cartina ottenendo così una accurata proiezione dell’itinerario nonché, per i modelli che dispongono di altimetro, il profilo altimetrico dell’escursione)

  • La direzione, il tempo e la distanza necessari a raggiungere un determinato punto (dopo aver caricato tracks e waypoints dell’escursione)

  • La possibilità per i GPS cartografici di avere sempre a diposizione una mappa cartografica del territorio


Registrazione dati escursione con GPS

A partire dalle escursioni del 2006 ho incominciato a “registrare” i percorsi con l’ausilio di un ricevitore Garmin GPSmap60CSx. e ultimamente con un GPSmap 62St e Montana 600. Il risultato della registrazione, opportunamente elaborato, è stato utilizzato per la creazione delle cartine con tracciato e profilo altimetrico che completano ora la dotazione cartografica di ogni escursione. Oltre a questo è stato possibile calcolare con notevole esattezza il dislivello effettivo e la distanza percorsa, dati che troverete nelle caratteristiche dei percorsi pubblicati.

Di seguito troverete una serie di Link ad alcune pagine che trattano argomenti relativi ai GPS,  cartografia per GPS e programmi per la gestione dei dati e tracce.
 Scarica Mappa OpenMtbMap dell’Italia per GPS Garmin (ver. 17-10-2013)

Home Page

[email protected]
Risoluzione video consigliata 1024x768 pixel 24 bit color Testato con: IE 7.0      by Giorgio Tanzi 2008